Ravioli o Agnolotti alla Cornelia

La Ricetta del Lettore

La ricetta dei ravioli è un ponte che lega più generazioni unite dalla tradizione culinaria del mangiare bene e sano.

Ecco che Cornelia insegna alla figlia Luisa il segreto dei suoi agnolotti, e Luisa per continuare la tradizione lo insegna a me; ed io lo condivido con voi, cari lettori.
Le prime volte la ricetta è stata eseguita a quattro mani, instaurando fra di noi un forte legame di affetto, e passione per la cucina, che ancora oggi ci accompagna nella vita.
Ravioli o Agnolotti alla Cornelia

Ravioli o Agnolotti alla Cornelia

Appetitosa produzione della nostra lettrice Angela

Complimenti

Iniziamo a creare la sfoglia

  • 600 gr Farina
  • 400 gr Semola Fine di grano duro
  • 3 Uova
  1. Impastare la farina con la semola e le uova, purché una alla volta, e se occorre un po’ d’acqua
  2. Lavorare finché la pasta risulterà soffice
  3. Quindi coprire con un tovagliolo e lasciare riposare

Quindi continuamo con il ripieno

  • 1400/1500 gr di Ricotta fresca
  • 3 Uova intere
  • 3 Bustine di zafferano
  • 1 Mazzo e ½ di Spinaci o Bietole
  • Farina quanto basta
  • Sale    quanto basta
  1. Sbollentare gli spinaci e poi deporli in un colapasta per eliminare l’acqua in esubero
  2. Sciogliere lo zafferano in un pochino d’acqua ed incorporare ricotta, uova, sale, quanto basta a condire, gli spinaci ben strizzatie sminuzzati ed un pochino di farina per amalgamare il tutto
  3. Terminato il ripieno stendere a sfoglia l’impasto, precedentemente lasciato riposare, ed ottenere uno spessore di 4/6mm
  4. A questo punto posizionare un cucchiaino di ripieno su una metà di sfoglia assicurandosi di lasciare circa 1 cm dal bordo della sfoglia stessa
  5. Tagliare con una formina taglia pasta del diametro di 5cm l’impasto al fine di piegare l’altra metà di sfoglia sul ripieno
  6. Terminato questo procedimento per tutti ravioli, conseguentemente praticare un piccolo foro con uno stuzzicadenti su ciascun raviolo
  7. Dunque portare a bollore una pentola con abbondante acqua salata e procedere alla cottura immergendone pochi alla volta
  8. Il tempo di cottura è quello che si segue per la pasta fresca, cioè 3/4 minuti dalla ripresa del bollore dell’acqua
  9. Infine condirli con un classico sugo di pomodoro e una grattata di formaggio stagionato

Angela utilizza uno stendi pasta Imperia manuale e lo stampino taglia ravioli Made in Italy

Seguici anche sui nostri canali

Oppure iscriviti alla nostra Newsletter per essere sempre aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *